The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio 2024

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home
Pubblicazioni

Fisica onde musica

Approfondimenti dei fenomeni sonori

Laboratorio

Università di Modena e Reggio Emilia

UNIMORE

Music Lab

Laboratorio della musica

Musica e suono

 

Salute e psiche

Effetti e psicologia delle persone

Rubrica salute

 

Esperienza udibile

Bacheca

Annunci degli inserzionisti

Inserzioni

 

Didattica

Opere di approfondimento

Documentazione

 

Posta dei lettori

 

Lettere

 

Invia lettera

 

Associazione Specialisti Acustica

SALUTE

 Stima carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe

Joint Research Centre

Guida metodologica

 

2018

Nuove linee guida Rumore ambientale

World Health Organization Europe

SITI WEB

 

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

 

 

 

 

Avvocato Luca Bridi - Patrocinante in Cassazione - Presidente del Foro Immobiliare sez. Milano

 

Giuridica   Rubrica di informazione legale in tema di inquinamento acustico

Studio Legale Via Carlo Poerio, 15 - 20129 Milano (MI) - Tel. 02 86461163  fax 02 76020911 - lucabri9@tiscali.it - lucabridi9@gmail.com

 

 

Nel vasto panorama delle problematiche che affliggono coloro che soffrono dei disturbi causati dal rumore, risulta importante usufruire di un'adeguata informazione giuridica che permetta di acquisire conoscenza di come difendere i propri Diritti.

 

In questa rubrica sono raccolti i contributi elaborati dall'autore e alcune sentenze massimate che possono far conoscere l'orientamento maturato dalla giurisprudenza di settore per proteggere il benessere delle persone.

 

 

Giurisprudenza ANTE 2011

Giurisprudenza POST 2011

Massime giurisprudenziali

Raccolta sentenze in stralci

Cassazione Civile, Sez. II, Ordinanza n. 33966 del 5 dicembre 2023

Il musicista deve insonorizzare il suo appartamento se il suono prodotto supera i limiti di tollerabilità per i vicini.

Cassazione Civile, Sez. III, Ordinanza n. 25976 del 6 settembre 2023

Per la tollerabilità delle immissioni rumorose bisogna sempre tenere conto anche della situazione ambientale.

Cassazione Civile, Sez. II, n. 20096 del 2023

Intollerabilità delle immissioni acustiche. Correttezza del metodo di misurazione "a campione". Liquidazione del danno determinata in via equitativa. Inosservanza del regolamento condominiale.

TAR Emilia Romagna (PR), Sez. I, n. 159 del 4 maggio 2023

Il potere inibitorio del Sindaco ex articolo 9 della legge n. 447/1995 deve essere considerato quale ordinario rimedio alle situazioni di inquinamento acustico, con relativa incompetenza sul punto del dirigente.

Cassazione Civile, Sez. III, Sentenza n. 14209 del 23 maggio 2023

La tutela del del diritto alla salute è incomprimibile nel suo nucleo essenziale, ma anche come diritto alla vita familiare.

Corte di Cassazione, Sez. II, Sentenza n. 5487 del 2023

Estensione del d.C.P.M. 5 dicembre1997 anche ad alcune parti dell'unità abitativa compresi bagni, corridoi e ripostigli.

Corte di Cassazione, Sez. III Penale, Sentenza n. 12555 del 22 febbraio 2023

Rimane in capo al titolare di esercizi commerciali aperti al pubblico l'obbligo giuridico di impedire gli schiamazzi o comunque i rumori prodotti, in maniera eccessiva, dalla propria clientela.

 

 

Articoli curati dall'Avv. Bridi

Il Comune risponde solidalmente con i gestori delle immissione sonore moleste. La condanna è sia inibitoria che risarcitoria

(Corte d'Appello di Milano n. 72/2023, pubblicata il 12 gennaio 2023). La vertenza s'incentra in un ambito urbano dove risiede una famiglia con figli. L'immobile abitativo dà le proprie finestre sulla piazza principale ove sussistono esercizi commerciali e plateatici, concessi dal Comune, che producono immissioni sonore moleste intollerabili all'interno della casa.
In particolare, tali situazioni producevano, nel caso de quo, una lesione del diritto alla salute, previsto dall'art. 32 della Carta Costituzionale, quale diritto non comprimibile, come anche ribadito dall'art 41, sempre della Carta Costituzionale.

La Sentenza di primo grado n. 312/2019 del Tribunale di Como, pubblicata in data 18 marzo 2019, anche a seguito di CTU, inibiva le attività sopratutto negli negli orari serali e condannava al risarcimento dei danni... continua a leggere.

Possibile alternativa al criterio comparativo della normale tollerabilità

La lettura dell’art. 844 del codice civile impone di ricercare l’esatto contenuto della “normale tollerabilità”.

Il termine “tollerabilità” deriva dal latino tolerantĭa, derivato a sua volta del verbo tolerāre, “sopportare”. Il termine “normale” indica ciò che è conforme alla norma, ciò che è naturale, regolare, ordinario ed evoca subito alla mente l’accettazione condivisa di qualcosa da parte della collettività.

L'art 844 cod. civ. non impone il silenzio assoluto, ma si preoccupa solo di assicurare un sereno e pacifico godimento della proprietà esclusiva, con lo scopo di preservare e garantire una convivenza pacifica e civile tra gli stessi cittadini, e con il fine ultimo, attraverso l’intervento del Giudice, di risolvere i conflitti derivanti da usi incompatibili e anomali delle rispettive proprietà, contemperando i diversi interessi coinvolti e tenendo anche in considerazione precipuamente la salute dell’individuo, diritto garantito ex art. 32 della Carta costituzionale... continua a leggere.

Analisi e riflessioni sulle sentenze di Brescia, Como e Torino

Tribunale di Brescia n. 2621/2017

Una coppia risiedente in una zona centrale di Brescia cita in giudizio il Comune di Brescia, accusandolo di aver legittimato, nella zona adiacente alla loro abitazione, l’apertura di attività commerciali che hanno notevolmente aumentato le immissioni di rumore serale e notturno, provocando loro stress e depressione legata all’insonnia.

Prima di andare davanti al Giudice ordinario per l’azione risarcitoria e inibitoria, avevano agito sul piano amministrativo.

Poiché comunque le immissioni proseguivano, la coppia, sostituiva le persiane di questo, pagando ulteriori 9.000 euro. Chiedeva dunque l’eliminazione, ex art. 844 c.c., delle immissioni intollerabili... continua a leggere.

 

 

 

 

 

 

 

 

| torna all'inizio |

 

 

 

 

 

 

Spazi liberi da rumore

EVENTI

Tecnico Competente in Acustica

Formazione Specialistica

                                 

Nuovo corso 2024

8 marzo 2024

Roma (RM)

Programma

 

» altri eventi

Marketing Sonoro

Strumenti di marketing

Suoni e frequenze

 

Guida Lavoro

Banca dati

 

Isolamento

Manuale

di buona pratica

Manuale Knauf

 

Associazione

Isolamento termico acustico

Soluzioni al rumore

 

SoundScape

FKL

Paesaggio sonoro

 

Misura il rumore

Openoise

Rilevare il rumore attraverso smartphone

 

Hush City

 

Identificare le aree di quiete nelle città

_________________

Arbitrato conciliazione

Mediazione civile

 

ANNUNCI

 

 

 

Cerca lavoro

 

 

Codici offerte

Risparmia negli acquisti online

 

 

 

| Chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | Partners | Privacy Policy | Cookie Policy | Termini e Condizioni | Redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ® 2024

 

Powered by Register.it