The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 06 aprile 2019

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Impariamo

a Conoscere il Suono

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 16

Didattica

Corsi di formazione

Salute

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe

Joint Research Centre

- - -

Nuove linee guida sul rumore ambientale per l'Europa 2018 World Health Organization Europe

Salvaguardare il proprio benessere

Dott.ssa Elena Cipani

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Invia lettera

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

 

 

La risposta della Redazione

 

 

Take away (cibo da sporto)

 

 

 

E' indubbio che l'entità di certi fenomeni, principalmente collegati ai comportamentali tenuti dagli avventori all'esterno dell'esercizio pubblico, o come è stato ritenuto utile precisare di tipo artigianale, è ben lontana dal significato della parola "movida" che racchiude piuttosto un significato assai positivo e utile, sotto il profilo culturale, sociale ed economico di un luogo, ma che sempre più diffusamente viene invece erroneamente associato a fenomeni di degrado e disordine.

Ad ogni buon conto, il disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone può essere tutelato attraverso l'adozione di strumenti ordinari, in capo ai poteri-doveri del Sindaco, il quale può (deve) intervenire nel cercare di contenere siffatti fenomeni di disturbo, ad esempio adottando adeguati provvedimenti (ordinanza) volti a stabilire orari di apertura/chiusura o disponendo azioni di natura organizzativa, quali l'inibizione all'utilizzo di pertinenze esterne o di stazionamento sulla pubblica via, sulla scorta delle competenze in capo all'articolo 50, del Decreto Legislativo n. 267/2000 (Testo Unico Enti Locali).

In alternativa, le persone esposte al rumore possono decidere di segnalare i fatti all'Autorità Giudiziaria, potendo tali casi rientrare nell'ambito delle responsabilità penali ex art. 659 C.P. in capo al gestore o al titolare dell'attività, al quale è demandato il compito di cercare di impedire o, quantomeno, di limitare quei comportamenti tenuti dagli avventori o dai clienti che possono risultare fonte di disturbo alla quiete e alla tranquillità del vicinato.

In entrambi le ipotesi, tuttavia, in carenza di un'adeguata e persistente attività di vigilanza e controllo da parte degli Organi preposti (Polizia locale e Carabinieri) ben difficilmente le azioni intraprese possono assicurare una stabile e duratura efficacia, se non altrimenti richiamando ad un adeguato "senso civico", volto ad assicurare una pacifica convivenza.

 

 

La Redazione: 06.04.2019

 

 

E' anche grazie al contributo della pubblicità se riusciamo a sostenere questo servizio

 

 

 

 

 

 

Formazione

International Noise Awareness Day

 

Giornata di Sensibilizzazione sul Rumore

 

24 aprile 2019

Eventi organizzati nelle Scuole italiane

 

Guida Lavoro

Isolamento acustico

Manuale

di buona pratica

 

Associazione per isolamento termico e acustico

Arbitrato - conciliazione

FKL

Soundscapes & Sound Identities

Soluzioni al rumore ambientale

OpeNoise

Misurare il rumore

Solidarietà

Utilità

neuvoo.it

il motore di ricerca per Annunci lavoro

Codici

sconti e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it