The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 15 giugno 2014

Informazione on-line dal 2004 sull'inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica Onde Musica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

La bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 9

Materiale didattico

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Posta dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi utili

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

 

La risposta dell'esperto

A cura di Marcello Brugola

 

 

Lo scrupolo non è mai troppo

 

Gentile Signora,

innanzitutto vediamo la cose “negative”: la batteria è il peggior strumento da insonorizzare, vuoi per la sua dinamica, vuoi per la tipologia del segnale.. solitamente negli studi professionali si deve fare una cabina insonorizzante dedicata (che in certi casi appoggio su molle per diminuire ulteriormente la trasmissione meccanica) da mettere poi nello studio a sua volta insonorizzato, altrimenti la si sente nella sala vicina. Per carità, sicuramente qualcosa avrete fatto per insonorizzare la sala, tuttavia temo che le opere siano largamente insufficienti ad evitare la trasmissione del rumore sia per via solida che per via aerea.

Detto questo, si deve anche sottolineare che è lecito durante il periodo diurno incrementare il livello di 5 dB se il disturbo è di durata superiore ad un ora e di 7 se è di durata inferiore (addirittura 9 se dura meno di mezz’ora, ma non credo sia questo il caso), e quindi la vicina non può protestare se i livelli (che sono perfettamente udibili, se non fastidiosi se qualcuno è particolarmente sensibile) sono all’interno di questo valore.

Io farei quindi presente alla signora che è lecito, durante il giorno, poter usare la batteria per periodi brevi, dato che la legge consente appunto un incremento del valore residuale indipendentemente se la signora sia d’accordo o meno, ed è suo compito, eventualmente, dimostrare che i livelli siano superiori a quelli di legge; ma se non c'è la verifica ed è solo la sua “sensazione”, questa non è valida come riscontro oggettivo.

Se i cani sono particolarmente fastidiosi, invece, è il padrone che ne è responsabile (ho già fatto analisi per questi casi) e deve controllarli, se persiste il rumore deve tenerli in apposita struttura o addirittura in casa.

In bocca al lupo!
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

 

Misure in acustica, strumentazione e software

Spectra S.r.l.

Corso gratuito

23 giugno 2014

Napoli (NA)

Documenti in evidenza

Articoli selezionati

Guida Lavoro

D.Lgs. 81/2008

Manuale di buona pratica

a cura di ISPESL

Comitato Paritetico Territoriale

 

Pubblicazioni raccolte

466

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

Sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768