The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 01 luglio 2019

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Imparare

a Conoscere il Suono

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 16

Didattica

Corsi di formazione

Salute

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe

Joint Research Centre

- - -

Nuove linee guida sul rumore ambientale per l'Europa 2018 World Health Organization Europe

Salvaguardare il proprio benessere

Dott.ssa Elena Cipani

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Invia lettera

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

 

 

La risposta della Redazione

 

 

Rumore eccessivo di motociclette

 

 

 

Le immissioni sonore derivanti dalla circolazione di motoveicoli su strada sono principalmente commisurati alla velocità del veicolo e alla rumorosità allo scarico.

Il parametro velocità è definito in relazione alla tipologia della strada e alle caratteristiche di sicurezza di percorrenza ed è segnalato da apposita cartellonistica. Mentre, il rumore allo scarico è stabilito dalla normativa di omologazione del mezzo che è riportato nella carta di circolazione del veicolo. Entrambi sono ripresi all'interno del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e s.m.i..

Alla verifica di entrambi i parametri può essere demandato il Comune attraverso l'ausilio degli agenti di Polizia locale. Un'azione che non è da intendersi strettamente repressiva, bensì preventiva, cioè utile a persuadere i motociclisti da comportamenti inadeguati alla guida che, nello specifico caso, sono poco rispettosi delle esigenze di riposo e tranquillità della popolazione nelle ore notturne, nelle quali risulta preminente l'esigenza di dormire.

A tal fine, l'articolo 6, comma 1, lettera f), della Legge 26 ottobre 1995, n. 447 e s.m.i., recante "Legge quadro sull'inquinamento acustico", contempla a carico dei Comuni la rilevazione e il controllo delle emissioni sonore prodotte dai veicoli, anche in relazione ai rispetto dei valori limite di immissione previsti per le infrastrutture stradali di cui al d.P.R. 30 marzo 2004, n. 142, recante "Disposizioni per il contenimento e la prevenzione dell'inquinamento acustico derivante dal traffico veicolare, a norma dell'articolo 11 della legge 26 ottobre 1995, n. 447".

Anche in questo, come in molti altri casi riguardanti la prevenzione dagli effetti cagionati dal rumore, l'efficacia di alcune provvedimenti parte principalmente da comportamenti collettivi virtuosi che si apprendono fin dalla tenera età attraverso la cultura e il buon senso civico, elementi che contraddistinguono il futuro di una società che è centrata al progresso e allo sviluppo del benessere collettivo.

 

 

La Redazione: 01.07.2019

 

 

E' anche grazie al contributo della pubblicità se riusciamo a sostenere questo servizio

 

 

 

 

 

Formazione

 

Ritiro igienista HSU

 

Detox di corpo e mente

 

06-12 luglio 2019

 Fanano (MO)

 

Guida Lavoro

Isolamento acustico

Manuale

di buona pratica

 

Associazione per isolamento termico e acustico

Arbitrato - conciliazione

FKL

Paesaggio Sonoro

Soundscapes & Sound Identities

Soluzioni al rumore ambientale

OpeNoise

Misurare il rumore

 

 

Motore di ricerca per Annunci lavoro

neuvoo.it

 

Codici

sconti e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it