The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2018

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 16

Didattica

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Salute

Salvaguardare il proprio benessere

La posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Invia lettera

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

il motore di ricerca per annunci di lavoro

Codici sconto e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

 

La risposta della Redazione

 

 

Disturbo serale, degrado, alcool

 

Egregio Signor Francesco,

limitandoci agli aspetti in ordine al disturbo provocato dal rumore è utile considerare che la normativa di riferimento facente capo alla Legge 26 ottobre 1995, n. 447, recante "Legge quadro sull'inquinamento acustico" attribuisce ai Comuni ampi e utili poteri (strumenti) per limitare o quantomeno cercare di contenere i fenomeni di disturbo provocati dal rumore di attività o, come nel caso sa Lei presentato, comportamenti contrari all'esigenza del quieto vivere e della tranquillità delle abitazioni, specie nelle ore serali-notturne, nelle quali è maggiore l'esigenza di tutela del riposo e del sonno delle persone.

In particolare, l'articolo 6, comma 1, lettera e), della menzionata Legge quadro prevede che il Comune abbia titolo per "...l'adozione di regolamenti per l'attuazione della disciplina statale e regionale per la tutela dall'inquinamento acustico". Il contenuto di tali limitazioni tuttavia è subordinato da una serie di altre limitazioni, quali quelle che regolamentano la somministrazione di bevande alcooliche, delle quali dovrà comunque esserne fatto debito rilievo.

Tentare un raffronto con altre realtà straniere non pare essere un strumento ideale, oltreché poco proficuo, in quanto gran parte delle regolamentazioni presenti in altri Stati sono anche frutto di un differente approccio e considerazione dei temi legati all'inquinamento fonico. La cultura di un popolo è alla base delle scelte di autoregolamentazione, assunte attraverso l'istituzione di norme e regolamenti atte a soddisfare i bisogni di una Nazione.

Cordiali saluti.

 

La Redazione: 04.03.2017

 

 

E' anche grazie al contributo pubblicitario se riusciamo a proseguire in questo servizio

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

Corso di Formazione per Tecnici Competenti in Acustica Ambientale e Specialisti in Acustica

 

Corso Suono, Rumore e Vibrazioni

 

Ottobre 2018

Università degli Studi Roma Tre

00153 Roma (RM)

 

Solidarietà

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

Comitato Paritetico Territoriale

Isolamento

Manuale

di buona pratica

Soluzioni tecniche per edilizia civile e industriale

 

 

Pubblicazioni

492

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

FKL

Soundscapes & Sound Identities

 

Tecnica

Esperienze operative

Le soluzioni al rumore ambientale

 

 

OpeNoise

Misura del rumore da Tablet e Smartphon

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it