The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2017

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 15

Didattica

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

il motore di ricerca per annunci di lavoro

Codici sconto e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

 

La risposta della Redazione

 

 

Rumore persistente della caldaia condominiale centralizzata

 

Gent.ma Emanuela,

la rivendicazione di tale specifica sorgente di rumore può essere intrapresa sia in relazione alle limitazioni previste dal d.P.C.M. 5 dicembre 1997, recante "Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici", il quale fissa in 25 dB(A) il limite del livello equivalente di rumore prodotto dagli impianti a funzionamento continuo, quali gli impianti di riscaldamento, sia nell'ambito del tradizionale assunto in capo all'articolo 844 c.c. in materia di immissioni moleste, il quale viene ricondotto il criterio comparativo che indica in 3 dB(A) l'incremento massimo del livello di rumore della specifica sorgente sul livello di rumore di fondo, ciò ai fini della valutazione della c.d. "normale tollerabilità", la quale potrà includere altri e specifici elementi a sostegno degli effetti sullo stato psicofisico dei soggetti esposti al rumore.

In entrambi i casi il soggetto al quale può essere imputata la responsabilità delle illecite immissioni è riconducibile al costruttore, al venditore e perfino, nei casi previsti, all'amministratore del condominio, qualora lo stesso sia stato interessato della problematica quale referente del condominio.

Qualunque siano i termini ai quali voler ricondurre la rumorosità, è necessario poter disporre di idonea prova tecnica, ossia di una rilevazione fonometrica eseguita da un Tecnico Competente in Acustica Ambientale (TCAA), attraverso la quale offrire riscontro della rumorosità prodotta da tale specifica sorgente di rumore, da porre a confronto sia con i valori limite previsti dal richiamato d.P.C.M. sia della valutazione della c.d. "normale tollerabilità" alla quale fa' riferimento l'articolo 844 c.c..

Sulla scorta di tale valutazione tecnica, potrà essere presentata all'attenzione di un consulente legale con il quale valutare le differenti ipotesi contestative, prendendo altresì in considerazione l'eventuale proposta conciliativa che possa sollevare le parti da un eventuale ricorso davanti al Giudice di Pace o Giudice ordinario del Tribunale civile.

Cordiali saluti.

 

La Redazione: 10.01.2017

 

 

E' anche grazie al contributo pubblicitario se riusciamo a proseguire in questo servizio

 

bs_728x90

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

44° Convegno Nazionale AIA

Associazione Italiana di Acustica

 

Convegno nazionale

 

7-9 giugno 2017

Pavia (PV)

Solidarietà

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

Comitato Paritetico Territoriale

Isolamento

Manuale

di buona pratica

Soluzioni tecniche per edilizia civile e industriale

Pubblicazioni

492

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

FKL

Soundscapes & Sound Identities

 

Tecnica

Esperienze operative

Le soluzioni al rumore ambientale

 

OpeNoise

Misurare il rumore con il Tablet o lo Smartphon

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it