The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2018

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 16

Didattica

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Salute

Salvaguardare il proprio benessere

La posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Invia lettera

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

il motore di ricerca per annunci di lavoro

Codici sconto e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

 

La risposta della Redazione

 

 

Le abitudini della coinquilina possono risultare moleste

 

Gent.ma Signora Claudia,

il caso da Lei presentato, alquanto singolare, offre certamente numerosi spunti di riflessione, dal momento che le considerazioni espresse non si limitano ai soli aspetti "acustici" ma invadono problematiche ben più vaste, come quelle di convivenza all'interno di gruppi sociali. Vivere a stretto contatto comporta, inevitabilmente, la necessità di definire delle "regole" in grado di disciplinare lo svolgimento dei diversi e differenti bisogni: mangiare, riposare, studiare, lavorare, ecc.. Tali esigenze possono manifestarsi all'interno di una casa, di un condominio, di un quartiere, di una città o di una Nazione, benché le modalità con cui tali criticità possono essere affrontate è ovviamente diverso.

Pare che nel caso da Lei presentato, non siano state definite delle "regole della casa", ossia delle restrizioni alle quali ricondurre determinate attività, a seconda di specifiche esigenze (ad esempio: turni delle pulizie, orari di riposo, ecc.). L'elenco delle "regole" può essere definito dagli stessi coinquilini (in regime di autogestione) o dal proprietario dell'immobile (quale clausola contrattuale) ed andrebbe posto, ben visibile, in uno spazio comune della casa. Se definito dai coinquilini, spetta ai medesimi assicurarsi che siano osservate le regole, se previsto dal proprietario, eventuali criticità potranno essere segnalate al medesimo, affinché possa decidere sui provvedimenti da adottare (ad esempio: risoluzione anticipata del contratto di locazione o, a scadenza, mancato rinnovo dello stesso per sopraggiunti giustificati motivi).

Tali attività, tuttavia, non possono trovare riscontro nell'ambito del tradizionale ordinamento pubblicistico (L.447/95), civile (art. 844 c.c.) e/o penale (art. 659 C.P.), a meno che tali comportamenti molesti non intercettino altre abitazioni vicine.

Cordiali saluti.

 

La Redazione: 12.03.2016

 

 

E' anche grazie al contributo pubblicitario se riusciamo a sostenere questo servizio

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

Corso di Formazione per Tecnici Competenti in Acustica Ambientale e Specialisti in Acustica

 

Corso Suono, Rumore e Vibrazioni

 

Ottobre 2018

Università degli Studi Roma Tre

00153 Roma (RM)

 

Solidarietà

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

Comitato Paritetico Territoriale

Isolamento

Manuale

di buona pratica

Soluzioni tecniche per edilizia civile e industriale

 

 

Pubblicazioni

492

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

FKL

Soundscapes & Sound Identities

 

Tecnica

Esperienze operative

Le soluzioni al rumore ambientale

 

 

OpeNoise

Misura del rumore da Tablet e Smartphon

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it