The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 01 aprile 2020

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home
Su

Fisica onde musica

Approfondimenti dei fenomeni sonori

» Università di Modena e Reggio Emilia

 

» laboratorio musicale

Salute e psiche

Effetti e psicologia delle persone

» effetti del rumore

Dott.ssa Elena Cipani

Psicologa

GIURIDICA

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

BACHECA

» Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 16

DIDATTICA

» Corsi formazione

LA POSTA

DEI LETTORI

Disturbo

Proposta

Protesta

» Invia lettera

SALUTE

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe

Joint Research Centre

- - -

Nuove linee guida Rumore ambientale Europa 2018

World Health Organization Europe

SITI WEB

 

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

 

 

Il suono in acqua

 

 

La propagazione del suono in un liquido

 

 

Il suono si trasmette attraverso le onde sonore generate dalla vibrazione di un corpo elastico, le quali si propagano nello spazio attraverso un mezzo gassoso (aria), liquido (acqua) o solido (terreno).

Il suono viaggia più rapidamente nei mezzi più densi. Quindi nell'aria il suono viaggia più lentamente (340 metri al secondo) che nell'acqua (1500 metri al secondo) o nella roccia (6000 metri al secondo).

La percezione di un suono è tuttavia legata anche alla sua frequenza, ovvero al numero di vibrazioni che vengono prodotte nell'intervallo di tempo (convenzionalmente assunto pari a 1 secondo), le quali si misurano in Hertz (Hz). L'orecchio dell'uomo è in grado di percepire suoni da 20 a 20.000 Hz.

I suoni con frequenze inferiore a 20 Hz vengono chiamati INFRASUONI, quelli superiori a 20.000 Hz ULTRASUONI.

Benché gli infrasuoni non possano essere uditi dall'uomo, essi sono accompagnati ad onde di elevata intensità sonora e da lunghezze d'onda grandi, in certi casi grandissime, svariate centinaia di metri, che si possono propagare indisturbati per svariati chilometri. L'energia racchiusa è tale che sono percepibili anche attraverso lo scheletro, come chiunque ha sperimentato ponendosi vicino a un grosso diffusore in un concerto, o in una discoteca, e percependo "nel petto", anziché nelle orecchie, le vibrazioni corrispondenti ai bassi ritmici.

Allo stesso modo, molti pesci, pur non disponendo di un vero e proprio orecchio, riescono a percepire i suoni attraverso appositi organi sensoriali posti lungo le linee laterali del corpo, in grado di rilevare le variazioni di pressione delle particelle d'acqua.

I pesci riescono a percepire suoni compresi tra i 50 ed i 2.000 Hz, con massima udibilità attorno ai 200-800 Hz. In presenza di intenso rumore ambientale questi tendono ad allontanarsi, come ben sanno i pescatori, specie se di bassa frequenza.

Tuttavia, quando un suono si produce in aria e colpisce l'acqua, o viceversa, l'onda viene riflessa dalla superficie. Solo una piccola parte del rumore si propaga sotto o sopra la superficie, a condizione che il rumore risulti particolarmente intenso, poiché l'aria e l'acqua hanno differente densità. Non è quindi possibile spaventare i pesci gridando da fuori dell'acqua!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

EVENTI

 

L'Uomo e l'Universo

1° Congresso internazionale igienista

16-17 maggio 2020

Riconnettersi alle leggi della natura

Castel San Pietro Terme (BO)

 

Marketing Sonoro

Strumenti - marketing

» suoni e frequenze

Dott.ssa Brusegan

GUIDA LAVORO

Isolamento acustico

Manuale

di buona pratica

Associazione per Isolamento termico acustico

» Arbitrato conciliazione

 

FKL

Paesaggio Sonoro

» soundscapes sound identities

 

» soluzioni al rumore ambientale

 

Utilità

Openoise

Misurare il rumore

Annunci lavoro

Motore di ricerca

» neuvoo.it

 

Codici offerte

Risparmiare negli acquisti online

» sconti e offerte

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it