The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 28 dicembre 2014

Informazione on-line dal 2004 sull'inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home
Su

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica Onde Musica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

La bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 12

Materiale didattico

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi utili

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

 

Errore di misura

 

Le misure di rumore sono soggette ai seguenti errori: strumentale, accuratezza, indipendenza statistica

 

 

Errore strumentale

Dipende dalla classe del fonometro (0, 1 o 2) e si distingue in errore interfonometro e di precisione.

L’errore interfonometro quantifica la differenza di valori che possiamo trovare misurando una stessa sorgente con strumenti diversi. L’errore di precisione tiene invece conto della stabilità intrinseca dello strumento, ovvero dello scostamento che si può ottenere misurando, in tempi diversi con lo stesso fonometro, la pressione sonora prodotta da una sorgente sonora costante.

Per gli strumenti di classe 1 l’errore interfonometro definito dalle norme EN 60651 e EN60804 è quantificabile in ±0,7 dB, mentre l’errore di precisione è quantificabile in ±0,3 dB (in realtà questi errori per gli strumenti di nuova generazione sono ancora più contenuti).

 

Accuratezza

Dipende principalmente dall’operazione di calibrazione che deve essere eseguita prima e dopo ogni rilievo ed è quindi una caratteristica del calibratore acustico più che del fonometro.

 

Errore statistico

E' strettamente legato alla variabilità della sorgente e dipende in prima istanza dalla durata delle misura. Inoltre, quest’errore, a parità di tempo di misura, aumenta con il diminuire dei livelli sonori (es. fra giorno e notte).

Una misura che si possa definire statisticamente indipendente deve garantire, a parità di sorgente e di situazioni al contorno, la ripetibilità del dato (per un ulteriore approfondimento si può consultare la pubblicazione Controllo della Rumorosità da traffico veicolare pubblicata dall’A.P.P.A).

 

Per eliminare l’influenza dell’errore interfonometro, qualora si debba ripetere una campagna di misura, è necessario impiegare la medesima catena strumentale.

 

 

 

| torna all'inizio |

 

 

 

 

Pubblicità

 

 

22° Congresso Internazionale sul Suono e le Vibrazioni

International Institute of Acoustics and Vibration

Congresso

12-16 luglio 2015

Firenze (FI)

Network solidale

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

D.Lgs. n. 81/2008

Manuale

di buona pratica

a cura di ISPESL

Comitato Paritetico Territoriale

 

Pubblicazioni raccolte

471

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

Sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768