The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 28 dicembre 2014

Informazione on-line dal 2004 sull'inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home
Su

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica Onde Musica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

La bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 12

Materiale didattico

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi utili

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

 

Pretendere la riduzione del rumore è un diritto o una concessione?
Luglio 2006 - A cura di Luciano Mattevi
 

L’estate è tempo di sole, vacanze, divertimento ma è anche la stagione in cui crescono le segnalazioni di disagio lamentate dalla popolazione a causa dell’eccessiva rumorosità prodotta da attività produttive, dai condizionatori, oramai installati in quasi tutte le case, e da quei pubblici esercizi che organizzano manifestazioni all’aperto e concertini.

Quasi mai alla richiesta di controllo segue, da parte degli organi preposti, una pronta ed efficace opera di contenimento di tali fenomeni rumorosi. Quali sono le cause? Rispondere a questa domanda che, credo, molti di coloro che vivono o, per meglio dire, soffrono questi problemi si pongono, non è semplice.

A seguito dell’esito referendario del 1993, la competenza dei controlli ambientali è passata dalle Aziende Sanitarie Locali (ASL) alle Agenzie Regionali (o provinciali) per la Protezione dell’Ambiente (ARPA o APPA).

Queste nuovi organismi hanno in capo la vigilanza e i controlli ambientali e, aspetto certamente più importante, la funzione di supportare le Amministrazioni locali nel difficile compito della prevenzione, con autonomia e nell’ambito di una specializzazione di eccellenza.

Additare a tale sistema la carenza circa l’attuazione di numerose aspettative, fra cui quella di interventi mirati ed efficaci, non è corretto e, di certo, irriconoscente rispetto a quanti all’interno delle Agenzie lavorano con dedizione; va considerato, piuttosto, che l’impegno e rigore ambientale, da sempre, si scontrano con l’interesse della produzione e con una condotta di vita tesa più a perseguire gli interessi del presente che ai benefici futuri. Il risultato è che i disagi lamentati oggi sono frutto di scelte sconvenienti fatte ieri. Riversare quindi sulla sola opera repressiva il difficile compito di politiche ambientali rigorose non basta, è indispensabile, piuttosto, individuare delle regole utili affinché la maggior parte delle situazioni “a rischio” siano abolite sul nascere.

Pensiamo, ad esempio, cosa accadrebbe se nell’ambito dell’inquinamento del suolo o delle acque l’opera di ripristino, a conseguenza di avvenuto sversamento di sostanze nocive, venisse avviata con rilevante ritardo; le conseguenze per l’ambiente e per la salute umana risulterebbero devastanti.

Analogamente, in materia di rumore, intervenire tardivamente, al solo scopo di ricondurre la situazione denunciata entro mere soglie di accettabilità, non può che sortite ad una sorta di compromesso rispetto al beneficio altrimenti ottenibile se la strada, la fabbrica, la discoteca o il centro commerciale fossero situati ad adeguata distanza da abitazioni.

Nella speranza che tutto questo un giorno possa accadere, sarebbe auspicabile che, una volta accertato il disagio, non si debbano attendere settimane, mesi se non, addirittura, anni prima di poter porre sulla vicenda la parola “fine”.

 

 

 

 

| torna all'inizio |

 

 

Pubblicità

 

 

22° Congresso Internazionale sul Suono e le Vibrazioni

International Institute of Acoustics and Vibration

Congresso

12-16 luglio 2015

Firenze (FI)

Network solidale

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

D.Lgs. n. 81/2008

Manuale

di buona pratica

a cura di ISPESL

Comitato Paritetico Territoriale

 

Pubblicazioni raccolte

471

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

Sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768