The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 02 marzo 2019

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home
Casi precedenti

 

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Impariamo

a Conoscere il Suono

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 16

Didattica

Corsi di formazione

Salute

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe

Joint Research Centre

- - -

Nuove linee guida sul rumore ambientale per l'Europa 2018 World Health Organization Europe

Salvaguardare il proprio benessere

Dott.ssa Elena Cipani

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Invia lettera

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

 

 

 

il Caso del mese

"Per me il mestiere che ho scelto, quello di giornalista, ha sempre significato raccontare la storia giusta al momento giusto"

(Enzo Marco Biagi)

L'Editoriale - Temi per aiutare a sensibilizzare l'attenzione per l'inquinamento fonico

Casi dei mesi precedenti >>

 

Rumore bianco per dormire e per studiare: ecco perché è dannoso per la salute

Marzo 2019 - A cura di Sorgedil - Isolamento acustico e insonorizzazione a 360° (sito web: www.sorgedil.it)

 

Usare il rumore bianco per dormire, per far addormentare i neonati o per studiare può essere dannoso per la salute: è meglio conoscerne i rischi e adottare alcuni accorgimenti.

Rumore bianco per dormire, per studiare, per far addormentare i neonati, per calmare l’ansia, per tranquillizzare gli animali.

In vendita online e nei negozi si trovano white noise machine, generatori domestici di rumore bianco, ma anche cd musicali, playlist, app per smartphone e tablet… per riprodurre questo particolare rumore a spettro costante.

Ma cos’è il rumore bianco esattamente? Copre davvero gli altri rumori o suoni fastidiosi? Come agisce sul nostro sistema nervoso? Esistono effetti collaterali del rumore bianco?

 

Cos’è il white noise: è un rumore indefinito che comprende tutte le frequenze udibili

In fisica acustica, un rumore viene definito bianco quando comprende tutte le frequenze, da 20 Hz a 20 kHz, e ha un'intensità simile per ciascuna di esse: in sostanza uno spettro uniforme, piatto e indefinito. Praticamente, un muro sonoro all'interno del quale il nostro sistema nervoso non riesce a percepire nessuna ripetizione e nessuna periodicità.

Nella realtà, il rumore bianco è molto simile al suono che fa un televisore desintonizzato o una radiolina su cui non è selezionata nessuna frequenza: le nostre orecchie avvertono un rumore come quello di un phon, di una cappa o di un ventilatore, continuo e monotono.

 

Ma è vero che serve per dormire, per studiare e per concentrarsi?

Il white noise è stato oggetto di analisi da parte di medici, studiosi ed esperti.

La verità è che, al momento, non ci sono studi autorevoli che confermano che il rumore bianco agisca come calmante sul sistema nervoso centrale, né test che dimostrino che le sue frequenze si concilino con le frequenze più basse, tipiche del sonno profondo, delle nostre onde cerebrali.

Qualcuno, ad esempio, riferisce che il rumore bianco sembrerebbe portare un beneficio - in termini di facilità di addormentamento - sui neonati dei reparti di terapia intensiva neonatale, esposti dal primo giorno di vita ad un indefinito e costante rumore, dovuto ai suoni e alle ventole delle apparecchiature per la loro sopravvivenza e monitoraggio.

In realtà, altri studi (1) dichiarano che quel beneficio viene addirittura annullato da un altro elemento che rende il rumore bianco dannoso per la salute: la precoce sovraesposizione ad rumore eccessivo genera ritardi sullo sviluppo cognitivo di questi bambini.

 

Il rumore bianco serve davvero a coprire i rumori indesiderati?

Senza dubbio, è vero che ascoltare un rumore costante aiuta a non fare caso ad eventuali altri suoni o rumori circostanti o lontani. Il rumore bianco agisce come uno scudo, più vicino, che confonde le nostre orecchie coprendo il resto dei rumori udibili.

Questo vale, ovviamente, per i rumori e i suoni che hanno un volume medio basso; rumori impulsivi o intensi difficilmente saranno schermati dal rumore bianco, a meno che, ovviamente questo non sia ascoltato ad altissimo volume direttamente nelle orecchie.

 

Il rumore bianco è dannoso per la salute? Quali sono gli effetti collaterali del rumore bianco?

Il rumore bianco ha effetti negativi sulla salute dell'apparato uditivo, del sistema nervoso e sul benessere psicofisico.

L'intensità di questi effetti collaterali, peraltro, aumenta all’aumentare del volume a cui si ascolta e della durata dell’esposizione a questo tipo di suono.

 

Gli effetti collaterali del rumore bianco sull’apparato uditivo

Il nostro orecchio interno è ricoperto e tappezzato di cellule ciliate: si tratta di speciali cellule filiformi che sono dei veri e propri recettori sensoriali di vibrazioni e suoni.

La presenza di onde sonore, infatti, fa vibrare queste cellule e il loro movimento genera impulsi per il sistema nervoso centrale che danno origine sia ai processi uditivi, sia a quelli di controllo dell'equilibrio.

Le cellule ciliate purtroppo sono destinate, con l'avanzare dell'età, ad un naturale meccanismo di invecchiamento e degenerazione: progressivamente perdono di efficacia e diminuiscono in numero.

La dimostrazione è il fatto che, crescendo, si perde la capacità di percepire le frequenze più alte: i giovanissimi sentono suoni emessi fino a 18-20.000 Hz, gli adulti riescono a percepire frequenze fino ad un massimo di 15.000 Hz mentre gli anziani arrivano solo ad 8.000 Hz.

La prolungata esposizione al rumore bianco costringe queste cellule a mantenere un'elevata attività e contribuisce, quindi, ad accelerarne la degenerazione. E questa è la ragione principale per cui l'uso del rumore bianco è considerato dannoso per la salute ed è altamente sconsigliato (2) per far addormentare i neonati e i bambini.

 

Il rumore bianco ha conseguenze negative sul sistema nervoso

Il sonno è la fase di rigenerazione in assoluto: il nostro corpo riposa, si ripara e si prepara alla giornata successiva.

Di tutti i nostri sensi, tuttavia, solo l'udito resta attivo: continua a funzionare pienamente anche durante il sonno. Si sa, questo è un processo biologico fondamentale per la sopravvivenza: il nostro cervello resta vigile per poter individuare un eventuale pericolo e destarsi in tempo per evitarlo.

Usare il rumore bianco per dormire significa esporsi ad una fonte di rumore costante per tutta la durata della notte: questo è motivo di grande stress per il sistema nervoso per almeno due ragioni. La prima è che il nostro cervello continua ad essere inondato di impulsi provenienti dalle orecchie e fatica a riposare. La seconda è che in un contesto di rumore bianco continuo, la nostra attenzione non si spegne, anzi: il cervello viene costretto a aumentare il suo livello di vigilanza per captare rumori di pericolo che potrebbero essere coperti dal sottofondo rumoroso.

 

Il rumore bianco nelle orecchie non migliora il benessere psicofisico

Il silenzio è prezioso, soprattutto in un contesto di inquinamento acustico come quello attuale.

Ormai, è quasi inevitabile essere esposti a suoni e rumori anche contro la nostra volontà: nei bar, negli uffici, nei negozi, nei supermercati, in piscina, all'aeroporto e anche in spiaggia c’è sempre la radio o una musica di sottofondo.

La notte è l'unico momento in cui ci si può concedere un po' di silenzio…. Perché non approfittarne per resettare il nostro apparato acustico e le nostre energie?

Per chi abita in condomini rumorosi o nelle vicinanze di impianti o attività produttive la soluzione ideale per ottenere silenzio e quiete non è il rumore bianco, ma piuttosto un intervento di isolamento acustico della propria casa: è possibile insonorizzare le pareti o il soffitto per non sentire i vicini, o anche sostituire le finestre o le porte con delle versioni fonoisolanti e proteggersi dai rumori esterni come il traffico, la ferrovia, i locali notturni.

Senza dimenticare un aspetto sociale molto importante: ascoltare il rumore bianco per dormire e isolarsi completamente potrebbe essere molto azzardato e pericoloso. È vero, infatti, che potrebbero presentarsi delle emergenze: un incendio nel palazzo, un tentativo di rapina, un pianto o un urlo di un vicino e non sentire nulla di tutto questo potrebbe esporre a rischi alti e a sensi di colpa non indifferenti.

 

Ci sono occasioni in cui l'uso del rumore bianco è una soluzione consigliabile

Nonostante tutto, ci sono occasioni e condizioni particolari in cui l'uso del rumore bianco per dormire o concentrarsi è la migliore di tutte le altre soluzioni possibili.

Ad esempio, per chi soffre di fastidiosi acufeni oppure di grave insonnia: piuttosto di ricorrere a farmaci, è utile provare il rumore bianco e vedere se aiuta davvero ad addormentarsi e a trovare la calma con più facilità.

 

Alcuni accorgimenti e raccomandazioni all’uso del rumore bianco per dormire o per studiare

In casi particolari come quelli citati o in presenza di condizioni esterne difficili o non controllabili, si può usare il rumore bianco per addormentarsi o per far addormentare i neonati e i bambini, per studiare o concentrarsi, purché si rispettino alcuni limiti.

In generale è opportuno:

1. collocare il dispositivo che genera rumore bianco ad una certa distanza dalle orecchie proprie o del bambino;

2. ascoltare il rumore bianco ad un volume basso;

3. spegnere il rumore appena ci si è addormentati: in questo caso impostare un timer potrebbe aiutare a non subire il rumore per un numero eccessivo di ore;

4. non trasformare questa pratica in un’abitudine ma mantenerla come trattamento occasionale per circostanze particolari.

Usare il rumore bianco per dormire, per far addormentare i neonati o per studiare è una soluzione, ma può essere dannoso per la salute: meglio conoscerne i rischi e adottare alcuni accorgimenti.

 

 

Link esterni (approfondimenti)

Altri studi (1):
Le Unità di Terapia Intensiva Neonatale troppo rumorose, ma senza suoni benefici

Altamente sconsigliato (2): Macchine per dormire e livelli di pressione acustica pericolosi
 

 

Isolamento acustico e insonorizzazione soluzioni Milano

E-mail: info@sorgedil.it

Sito Web: www.sorgedil.it

 

 

 

 

 

| torna all'inizio |

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Formazione

International Noise Awareness Day

 

Giornata di Sensibilizzazione sul Rumore

 

24 aprile 2019

Eventi organizzati nelle Scuole italiane

 

Guida Lavoro

Isolamento acustico

Manuale

di buona pratica

 

Associazione per isolamento termico e acustico

Arbitrato - conciliazione

FKL

Soundscapes & Sound Identities

Soluzioni al rumore ambientale

OpeNoise

Misurare il rumore

Solidarietà

Utilità

neuvoo.it

il motore di ricerca per Annunci lavoro

Codici

sconti e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it