The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 05 dicembre 2015

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 15

Didattica

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

il motore di ricerca per annunci di lavoro

Codici sconto e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

 

La risposta dell'esperto

A cura di Marcello Brugola

 

 

...vivi e lascia vivere

 

Egregio signor Gregorio,

purtroppo molte persone non hanno la pazienza per capire che un disturbo per pochi minuti al giorno può essere anche sopportato per una politica di buon vicinato. Tuttavia se mi metto dalla parte dell’Avvocato del diavolo, devo dire che in caso di causa probabilmente Lei risulterebbe soccorrente. Infatti il Codice Civile, art. 844, definisce il diritto alla salute ed al riposo inalienabile, e questo è sancito con il rispetto del valore di +3 dB sul rumore di fondo, valutato come livello statistico L95 sul periodo di misura, indipendentemente se lei suona 30 minuti o 12 ore.

Altro sarebbe se il vicino chiamasse in causa l’ARPA, che dovrebbe fare i rilievi usando un valore di LEQ e come riferimento il regolamento del d.P.C.M. 14 novembre 1997, forse tenendo conto del rumore a tempo parziale se la potrebbe cavare, tuttavia se i livelli di immissione sono alti, non riuscirebbe nemmeno in questo caso ad avere ragione.

Un trattamento del garage credo sia difficilmente attuabile in modo corretto, basti dire che dovrebbe creare un pavimento galleggiante, e quindi perdere la possibilità di parcheggiare; inoltre la batteria è lo strumento più difficile da insonorizzare, in quanto ha dei valori di emissione altissimi alle basse frequenze. In linea di massima è possibile, ma con alti costi e perdita dell’uso del garage, e poi il portone di accesso ha isolamento quasi nullo, ed andrebbe o sostituito o andrebbe creata una bussola, quindi molto complesso.

La situazione è sicuramente critica. In casi dove suonavano apparecchi elettronici solitamente suggerisco di usare delle cuffie, ma in questo caso è impossibile, a meno di passare ad una batteria elettronica.

Mi spiace di non poterLa aiutare, temo che se il vicino insiste dovrà trovare un altro posto dove esercitarsi

 

In bocca al lupo!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

Tecnico Competente in Acustica Ambientale

Riconosciuto dalla Provincia di Lucca

Corso di formazione

 15 dicembre 2015

Capannori (LU)

Solidarietà

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

Comitato Paritetico Territoriale

Isolamento

Manuale

di buona pratica

Soluzioni tecniche per edilizia civile e industriale

Pubblicazioni

491

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it