The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 05 dicembre 2015

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 15

Didattica

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

Posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

il motore di ricerca per annunci di lavoro

Codici sconto e offerte

 Come risparmiare negli acquisti online

 

La risposta dell'esperto

A cura di Marcello Brugola

 

 

Venezia da città dei sogni ai sonni rubati

 

Gentile signore,

la situazione è complessa: il Comune ha la facoltà di dare deroga ai limiti del d.P.C.M. 14/11/97, a condizione che si effettui una verifica previsionale di impatto acustico, così come previsto dalla Legge 447/95, che identifichi la quantità di persone interessate, il supero dei limiti, di quanto e per quanto, ed il possibile disturbo complessivo arrecato alla comunità.

Ovviamente questa verifica è quasi sempre disattesa, tuttavia questo non significa che voi dobbiate solo sopportare: fate una raccolta di firme, a nome di un comitato, (più siete, meglio è) e depositatela in Comune, ufficio protocollo, e scrivete che in mancanza di un documento redatto secondo le modalità riportate nella legge sopracitata, che attesti che il supero e la durata del supero è limitata, voi sporgerete denuncia contro chi dà il permesso e contro gli organizzatori della manifestazione.

Io preparo ogni mese delle verifiche di impatto acustico identiche per i grossi cantieri, che non devono disturbare di giorno, e non vedo perché dei cantanti possono disturbare la notte.

Dirò di più: nella città dove io abito, durante le manifestazioni in deroga, un comitato (stufo dei rumori) ha preso un esperto che girovaga per la piazza interessata con un fonometro, e rileva se ci sono dei superi del livello che il Comune ha concesso: se c'è il supero, parte la denuncia all’organizzatore, e questo è un ottimo sistema per tenere i valori sotto controllo.

Se decidete di fare lo stesso, a Padova ci sono ottimi tecnici che vi possono aiutare a controllare la situazione. Fate così, e vediamo se questa volta non diminuiscono i livelli e gli orari.

 

Cordiali saluti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

Tecnico Competente in Acustica Ambientale

Riconosciuto dalla Provincia di Lucca

Corso di formazione

 15 dicembre 2015

Capannori (LU)

Solidarietà

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

Comitato Paritetico Territoriale

Isolamento

Manuale

di buona pratica

Soluzioni tecniche per edilizia civile e industriale

Pubblicazioni

491

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it